Messico: i 5 eventi da non perdere dell’estate 2017

Sono cinque e tutti imprendibili gli eventi che il Messico propone a Cancún e dintorni da maggio ad agosto 2017. Il Messico è infatti meta ambitissima di vacanze registrando 35 milioni di turisti nel 2016 e prevedendo un’ulteriore crescita per l’anno in corso.

Il primo evento è legato all’anno internazionale del turismo sostenibile decretato dalle Nazioni Unite, il Messico ospiterà il primo Sustainable & Social Tourism Summit tra il 4 e il 6 maggio in cui 25 esperti provenienti da 10 diversi Paesi analizzeranno il futuro del turismo sostenibile. Al centro del dibattito sono previsti temi quali la gestione sostenibile delle destinazioni turistiche, i cambiamenti climatici legati al turismo, la distribuzione della ricchezza, la produzione e il consumo responsabile e la diversità biologica. Non è certo un caso che l’evento si terrà proprio in Messico, tra le mete turistiche più gettonate degli ultimi anni.

A seguire il torneo di pesca sportiva, uno dei più importanti del mondo della pesca che si tiene tutti gli anni a Puerto Morelos. Il vantaggio di questa zona è che le imbarcazioni non devono allontanarsi troppo dalla costa per riuscire a pescare marlin, pesci vela e barracuda. Oltre al torneo, si potrà apprezzare il fascino unico di Puerto Morelos, città dall’atmosfera eccezionale. Qui infatti coabitano lo stile bohémien e quello hippie, il lusso ed un’offerta gastronomica di alto livello. Puerto Morelos è il luogo ideale dove rilassarsi tra spiagge paradisiache, paesaggi mozzafiato ed alberghi di classe.

Dal 13 maggio al 15 giugno si tiene la quinta edizione del Festival dell’Oceano a Cancún, uno degli eventi più importanti del Messico per quanto riguarda l’educazione e l’azione ambientale. La sua missione è quella di mostrare alla comunità locale e ai suoi visitatori l’importanza degli oceani attraverso delle attività artistiche, accademiche, ricreatrici, gastronomiche ed ecologiche. L’intenzione è quella di diventare l’evento sul tema dell’oceano più importante dell’America Latina, che generi coscienza, ispiri all’azione e che conservi e promuova un’immagine positiva dei Caraibi Messicani a livello mondiale.

E per chi di mare non ne ha mai abbastanza del mare, c’è il progetto PangeaSeed che porterà alcuni dei migliori writer contemporanei a creare giganti murales sul tema della problematica ambientale legata agli oceani, unendo arte pubblica, natura e società. Oltre a poter ammirare le opere d’arte, a luglio sarà possibile partecipare a workshop, eventi di pulizia delle spiagge e altre attività educative.

A Holbox sta diventando un must l’escursione con lo squalo balena, considerato il pesce più grande del pianeta, che può arrivare a misurare fino a 15 metri di lunghezza e pesare 13 tonnellate. Nonostante la grandezza impressionante, si ciba solo di plancton, il che lo rende completamente inoffensivo e permette ai più coraggiosi di nuotarci insieme tra metà maggio e metà settembre.

Fonte: Lagenziediviaggio.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *